Grugliasco. La Casta si fa spazio

Sono mesi, ormai, che la piazza antistante il Palazzo Civico grugliaschese è diventata quasi inagibile a causa dei lavori di ristrutturazione. E pare che nel futuro prossimo l’invadenza di ruspe e scavi aumenterà fino a renderla del tutto off-limit alle auto. Gli ecologisti del centro esulteranno. Dipendenti comunali e cittadini – utenti un po’ meno. Il problema, come sappiamo, non si pone per gli amministratori, che hanno pensato bene di riservarsi gli spazi per la sosta necessari all’interno del cortile detto “ex Maristi”. In questo modo potranno espletare senza ritardi l’enorme mole di lavoro che quotidianamente li aspetta nei loro uffici dedicati.

Qualcuno ricorderà che l’assemblea dei lavoratori del comune aveva tentato di sensibilizzare l’amministrazione grugliaschese su questo problema, che interessa non solo i dipendenti ma anche gli utenti dei servizi comunali in generale. Come sempre, la risposta è stata fumosa, evasiva e negativa allo stesso tempo. A onor del vero, bisogna riconoscere che, come sempre più spesso accade, anche la facile ironia ha avuto il suo spazio.

Quello che ancora pochi sanno, tuttavia, è che non a tutti i dipendenti è precluso l’accesso agli “spazi sacri” riservati agli operosi amministratori grugliaschesi. Pare, infatti, che il Direttore Generale (o semplicemente Segretario Comunale?) sia finalmente riuscita ad ottenere un permesso di sosta per il suo SUV. Questo per ribadire un orientamento ormai assodato negli ultimi anni: i dipendenti del Comune di Grugliasco non meritano uguale trattamento. Meritocrazia? Pare proprio di no. Anche qui la meritocrazia non c’entra per niente. Sembra che si tratti di un permesso di sosta rilasciato in virtù di un’ordinanza che non prevede né meriti né necessità particolari. Come spesso succede da noi, le valutazioni non sono soggette a parametri certi e oggettivi, ma lasciate alla discrezionalità di qualcuno.

Sarà mia cura chiedere spiegazioni in merito alla disparità di trattamento riservata ai lavoratori. Ma un’idea mi frulla già nella mente: e se tutti i dipendenti comunali chiedessero la riserva di un posto nell’aureo parcheggio? Una valanga di richieste a cui, in qualche modo, dovrà essere data risposta. Anche solo per sapere quali sono i requisiti che non bisogna avere per entrare a far parte della Casta. Cominciamo con un passaparola?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...