Buon Natale a chi lo merita

Il mio Buon Natale va alle persone oneste e coraggiose. Tutti gli altri, si fottano.

“Se… Se… Ci è mancato l’amore della libertà. E, ancor prima di questo, la coscienza della reale situazione. Ci siamo esauriti nell’unica irrefrenabile fiammata dell’anno diciassette, dopo di che ci siamo AFFRETTATI a sottometterci, ci siamo sottomessi con PIACERE.  (Arthur Ransone descrive un comizio operaio a Jaroslavl nel 1921. Membri del Comitato centrale erano giunti da Mosca per consultarsi con gli operai riguardo alla sostanza della disputa coi sindacati. Il rappresentante dell’opposizione, Ju. Larin, spiegava agli operai che il loro sindacato doveva fungere da difesa contro l’amministrazione, che essi avevano conquistato certi diritti che nessuno aveva il diritto di violare. Gli operai rimasero perfettamente indifferenti, NON CAPIVANO da chi mai dovessero difendersi e quali altri diritti occorressero loro. Quando invece parlò il rappresentante della linea generale e inveì contro gli operai per la loro mancanza di disciplina e pigrizia, esigendo sacrifici, lavoro straordinario non retribuito, limitazione negli alimenti, sottomissione da militari all’amministrazione di fabbrica, il discorso suscitò l’entusiasmo del comizio e applausi.) Abbiamo semplicemente MERITATO tutto quanto seguì.”

Aleksandr Isaevic Solzenicyn – Arcipelago Gulag.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...